Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti. Se vuoi saperne di più poi consultare la nostra privacy policy qui. Puoi accettare i cookies e proseguire o abbandonare la navigazione al sito.

Sabato 21 Ottobre 2017

Festa da la Priàa

 
castagneLa festa “da la Priàa” si tiene alla seconda domenica di ottobre in concomitanza con la festa della 
Madonna delle Grazie del lazzaretto, culminante con una processione fiaccolata serale. 
La denominazione “Priàa” deriva dal fatto che, nell’Ottocento i rapporti tra giovani e fanciulle non 
erano facili, causa la mentalità del tempo. 
Dopo la processione, che ( all’epoca si svolgeva al pomeriggio) le ragazze passeggiavano lungo la 
via San Giovani, tragitto che portava alla chiesa del lazzaretto, chiacchierando e facendo bella 
mostra di sé, se un giovane era interessato a qualche bella donzella, le lanciava vicino alle gambe un 
sassolino (prea). La raccolta del sassolino da parte della ragazza indicava che era interessata al 
corteggiamento. CorsaDelleAnatre
Al tempo, la festa era prevalentemente di carattere religioso e culminava con la processione, durante 
la quale i portali dei cortili della via San Giovanni venivano addobbati e gli abitanti si sfidavano nel 
realizzare il portale più bello. 
Ancora oggi i portali vengono addobbati per la processione serale. Durante i giorni della festa gli 
Amici da la Priàa organizzano i giochi di una volta, come la rottura delle pignatte, le corse nei 
sacchi, la corsa delle oche. Vi è molta partecipazione e la possibilità di gustare piatti tradizionali 
legati al mondo popolare contadino.